Come essere in prima pagina su google gratis

Prima pagina su Google

Come essere in prima pagina su google gratis

Molti mi chiedono come apparire nelle prime pagine di Google. Questo risultato si può ottenere, ma dipende da quanto tempo e risorse ci si vuole dedicare. In questo breve articolo spiego alcune delle tecniche fondamentali.

  • Ricerca di Keyword. I potenziali clienti digitano alcune parole in Google per trovare il vostro prodotto o servizio. Quali cosa sono queste parole?
    Iscrivetevi gratis su Strumenti per i Webmaster di Google ( cercatelo su Google, richiede un account Gmail )
    Nella home page di Strumenti per i Webmaster, fare clic sul sito desiderato.
    Nel menu a sinistra, fare clic su Traffico di ricerca, quindi su Query di ricerca.
    Anche Google AdWords ( a pagamento ) può mostrare ciò che gli utenti cercano nelle query di ricerca, il numero di ricerche che sono effettuate su quelle parole e quanta concorrenza c’è per quella frase. La comprensione di queste frasi di ricerca è importante per imparare a ottenere le prime pagine di Google.
  • Nella pagina SEO assicuratevi che il vostro attuale sito web comprenda le parole chiave. Scrivete parole uniche o frasi che corrispondono esattamente alle query di ricerca. Se offrite un servizio o lavoro locale, includere le informazioni regionali nella frase – per esempio: “riparazione auto Milano.”
    Le parole devono essere situate insieme sulla stessa pagina del sito; Google trova le pagine solo quando sono frasi, non interi siti web. Esse dovrebbero anche essere nell’ordine esatto, anche la punteggiatura tra le parole è da considerare.
  • Il titolo della pagina è molto importante per l’indicizzazione. Assicuratevi che voi o il vostro webdesigner abbiate fatto in modo che il titolo della pagina corrisponda al titolo dell’articolo automaticamente per risparimare tempo, oppure usate il titolo che desiderate indicizzare.
  • Inserire le informazioni pertinenti in titolo e meta-tags. Il contenuto del tag  titolo viene visualizzato nella prima riga di un risultato di ricerca. Il meta tag dovrebbe essere diverso per ogni pagina.
    Il meta-tag description viene visualizzato accanto al titolo nella ricerca di google ed è quindi importante per l’identificazione del prodotto da parte del cliente, invece i meta-tag keywords hanno perso importanza, ma è sempre buona norma inserirli.
  • La ricerca per immagini è il secondo tipo di ricerca effettuato su Google. Bisogna fare in modo che anche le immagini siano indicizzate e ricercabili dai motori di ricerca, contribuendo alla ricercabilità della pagina in cui sono inserite. L’immagine deve avere una url che descrive il contenuto dell’immagine stessa (es: /images/mobile_azzurro.jpg) e ci deve essere un ALT TAG di descrizione (quello che appare come descrittivo dell’immagine).
  • Il nome del dominio. Ovviamente sarebbe importante avere un nome dominio attinente alla parola o frase che si desidera indicizzare.
  • Evitare se possibile di usare javascript per i links dei menu del sito, in caso ripetere il menu nel footer con i link in html.
  • Inserire l’URL del vostro sito web e mappa del sito su Google. Google utilizza la mappa del sito per saperne di più sulla struttura del sito. Una Sitemap XML può essere inviata a Google attraverso la sezione  Strumenti per il Webmaster ( richiede iscrizione gratuita).
  • Ricevere link da altri siti ( backlink ). Google utilizza PageRank per determinare l’importanza di un sito web in base a quante altre pagine linkano ad esso.
    Trovare siti web relativi al vostro per offrire collegamenti reciproci.
    Cercare opportunità di backlink in blog, articoli e directory locali. Se il sito da cui si riceve il backlink è un sito importante e molto visitato si otterranno maggiori risultati.
  • Il testo del perfetto backlink ( anchor text ) dovrebbe avere il nome della parola o frase che volete indicizzare così come il testo alternativo ( attributo alt ) vedi esempio: web design Ancona
  • Scrivere articoli o creare contenuti che stimolino il visitatore a linkare al vostro sito come sito di interesse e magari verrete spontaneamente linkati con l’anchor text che desiderate, se create un titolo e un contenuto adatto.
  • Aggiungere la posizione fisica del vostro business sulle mappe di Google. Le aziende elencate in Google Maps sono visualizzate per prime quando un utente inserisce una frase di ricerca regionale. E’ facile aggiungere la vostra azienda, è sufficiente accedere all’account Google e compilare i moduli on-line cercando: Aggiungi la tua attività commerciale su Google Maps
  • Utilizzare i social network per migliorare la vostra visibilità.
    Creare quindi una pagina Facebook Aziendale, iscriversi a Twitter, pubblicare video di interesse su Youtube, aprire un account su Pinterest… eccetera.
    Vi sono dei plugin per I CMS che pubblicano automaticamente i vostri articoli sui principali social network, facilitandovi il compito di aggiornare troppi sistemi.
  • Se usate  Wordpress installate un plugin SEO come All in One SEO Pack che vi aiuta a perfezionare l’indicizzazione.

Queste sono alcune delle cose da fare per migliorare l’indicizzazione nei motori di ricerca, l’argomento è molto vasto e talvolta gli algoritmi degli spider di Google cambiano creando nuove regole, in ogni caso queste norme indicate sono fondamentali.
Vi sono poi i servizi a pagamento come Google AdWords per apparire subito in prima pagina, ma prima sarebbe buona norma ottimizzare il sito con i consigli indicati in questo articolo.

  • Se volete controllare la vostra posizione su Google visitate questo link: Posizionamento su Google
  • Se volete controllare anche il Pagerank e altre cose visitate questo sito: Pagerank
  • Se volete vedere quanti sono i backlinks al vostro sito visitate questo link: Backlink checker

 * Articolo scritto nel 2013, alcuni links potrebbero non essere più attivi o portare a pagine differenti.

x

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Accetto Non accetto Centro privacy Impostazioni privacy Leggi la Cookie Policy
WhatsApp chat